Questo sito utilizza cookie tecnici (o di sessione) per migliorare la navigazione. Per ulteriori informazioni, leggi la informativa estesa.

Prenota ora

Notti

- +

Camere

- +

Adulti

- +

Bambini

- +

Storia

Di origini partenopee, laureato in economia e commercio, Roberto Naldi cresce nell’ambiente degli hotel. Il nonno, Roberto Fernandes, inizia l’attività costruendo hotel a Napoli e a Roma negli anni Cinquanta, attività continuata dal padre, l’Ing. Giovanni Naldi. Terminata l’università, Roberto si trasferisce a Lugano per frequentare la scuola alberghiera nel 1977, anno in cui il padre acquista lo Splendide Royal, a cui si aggiunge, nel 1984, il Grand Hotel Eden.
Negli anni vissuti in Svizzera, trascorre gran parte del suo tempo allo Splendide e si trova quotidianamente a contatto con la realtà di quello che sarebbe divenuto il suo ambito professionale. Nel 1985, nasce la Roberto Naldi Hotel, con il Parco dei Principi e i due hotel di Lugano, a cui si aggiunge nel 2001 lo Splendide Royal di Roma, un antico monastero trasformato in hotel di lusso. Nel 2008, la Roberto Naldi Hotel sente la forte esigenza di rafforzare le sinergie tra le singole strutture e rendere ancora più definito il posizionamento del brand, sempre più votato a un lusso discreto. Una vera e propria strategia di brand identity che fa voltare pagina al Gruppo, che diventa Roberto Naldi Collection. Il 2012 segna un’altra tappa del continuo sviluppo del Gruppo, con l’apertura dell’Hotel Mancino 12 di Roma. Negli anni, Roberto Naldi ha voluto che ogni hotel avesse una propria identità, riuscendo ad armonizzare felicemente le caratteristiche intrinseche della struttura con i valori della Collection. Una lunga tradizione alberghiera destinata a perpetuarsi e a crescere ancora con i suoi figli, Giovanni e Adele, ai quali Roberto Naldi ha trasmesso la sua grande passione per il mondo dell’hôtellerie.